Articles

Irish bread

In Everyday life in Derry, Recipes on 8 febbraio 2011 by lucia2323

Tra i prodotti da forno che abbiamo provato a Derry, oltre agli scones, alle baps e alle girelle di pasta sfoglia al cinnamon (amazing!), non sono mancati soda bread, potato bread e wheaten bread (chiamato anche brown soda bread).
Quest’ultimo in particolare è quello che accompagna quasi ovunque la Soup of the day: è marroncino, morbido e quasi dolce, al punto che sembra più una torta che un pane.
Con un po’ dell’immancabile burro, è la fine del mondo inzuppato nella soup.
Ero convinta che si trattasse semplicemente di pane integrale.
A ben guardare invece, si tratta di un soda bread, cioè pane lievitato con bicarbonato di sodio, fatto con farina integrale e con buttermilk, cioè latticello, sostituito da noi con un po’ di yogurt.

Di ricette online ce ne sono un sacco….in questi tre mesi ho incontrato più di una volta libricini di ricette, anche sul pane, ma siccome non mi piacciono le ricette senza immagini, nessuno di loro mi ha mai conquistato.
Tra le tante ricette sul web, questa mi sembra sensata:

Wheaten bread

350 gr di farina integrale
100 gr di farina manitoba
300 ml di latticello (sostituire con yogurt)
1 cucchiaino colmo di bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di sale (anche meno se si vuole sentire più il dolce che il salato)
2 cucchiaini di zucchero (oppure miele)
Alcune ricette aggiungono anche burro oppure olio (si potrebbero mettere un paio di cucchiai di olio oppure 30 gr di burro) o addirittura un uovo.

Opzionale si possono aggiungere infine: fiocchi d’avena e semi vari a piacimento.

Una volta impastati tutti gli ingredienti e ottenuta una palla liscia e omogenea (non va lavorato a lungo, bensì piuttosto rapidamente), si fanno due tagli perpendicolari e si può bagnare la superficie con latte e spolverare di zucchero.
In alternativa alla pagnotta si può mettere l’impasto in uno stampo da plumcake e ottenere la forma lunga.

Cuocere in forno caldo a 210° per 15 minuti, poi abbassare a 190°/180° e cuocere ancora mezz’ora.
Riguardo alla cottura le ricette divergono pesantemente: dopo aver provato, potrò confermare o meno tempi e temperature.

18/02/2011 – AGGIORNAMENTO

Fantastico: testata la ricetta trovata su Internet. Il profumo prometteva bene e anche l’assaggio ha confermato: si tratta dello stesso pane trovato tante volte accanto alle soup nei locali di Derry.
Di yogurt (bianco intero) ne ho messi due vasetti, quindi 250 gr, sostituendo il resto con un po’ di latte per impastare il tutto. E ho messo anche due cucchiai di olio.
La farina: oltre a quella integrale ho messo farina di grano tenero tipo 0, visto che non avevo la manitoba (in pratica è la stessa cosa).
Lavorato poco, giusto il tempo che serve ad amalgamare tutto, messo nello stampo da plumcake, fatti i due tagli, bagnato con latte e spolverato di zucchero, la cottura indicata dalla ricetta è perfetta.
Che dire? Profumo d’Irlanda, grande successo.

Ricapitolo la ricetta testata:
350 gr di farina integrale
100 gr di farina di grano tenero tipo 0 (oppure Manitoba)
250 gr di yogurt bianco intero (= 2 vasetti)
1 cucchiaino colmo di bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di zucchero
2 cucchiai di olio
latte quanto basta per impastare il tutto

Cottura: 15 minuti a 210° e poi mezz’ora a 190°, finché è ben abbrustolito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: